Menu

RUGBY DI BASE

 

Rugby di base

 

Come il bambino non è un adulto in miniatura anche il Rugby di Base (dai 5 ai 12 anni) non può essere considerato la versione in piccolo del gioco del rugby. Il Rugby di Base cosituisce infatti una proposta, avanzata da educatori preparati, di gioco semplificato e sicuro, adattato all’età e alle capacità e competenze del gruppo.

Si parla di educatore e non di allenatore, con riferimento al responsabile delle squadre dei più piccoli, in quanto la prima finalità del rugby per i bambini sotto i 12 anni non è l'allenamento in funzione di un obiettivo sportivo, ma contribuire allo sviluppo psicofisico del bambino. Come afferma il motto della FIR - Federazione Italiana Rugby, obiettivo del rugby è «formare uomini atleti che sappiano competere ai massimi livelli sportivi e che siano capaci di reagire positivamente ed autonomamente sotto pressione in ogni situazione della vita».

Le priorità degli educatori partono dalle esigenze dei ragazzi:

  • sviluppo delle capacità motorie di base;
  • autostima e relazione nel gruppo;
  • conoscenza delle regole del gioco e rispetto di esse.

L’attività sportiva non è proposta all'interno di un campionato, ma con raggruppamenti di 4/5 società (chiamati concentramenti), organizzati in genere la mattina della domenica, all'interno dei quali i ragazzi possono giocare vivendo la dimensione della competizione nell'ambito di una festa condivisa. La partecipazione alle partite inserite nei raggruppamenti è il momento di riscontro e premio per il lavoro fatto in allenamento, e costituisce parte essenziale del percorso educativo. Analogamente, la partecipazione alle attività extrasportive proposte dalla società (cene sociali e di categoria, ad esempio) rappresenta un momento qualificante la proposta educativa, fondamentale per consolidare lo spirito di gruppo in ogni categoria di gioco.

 

Il settore RUGBY DI BASE comprende le seguenti formazioni:

UNDER 6    UNDER 8    UNDER 10    UNDER 12